ARCHIVIO CARLO GIANTOMASSI e DONATELLA ZARI

 

Il 27 dicembre 2016 è scomparsa Donatella Zari, restauratrice, amica, donna di grande carattere e professionalità.
Con grandissimo dispiacere abbiamo appreso la notizia e ci uniamo al dolore di Carlo Giantomassi, suo compagno nella vita e nel lavoro.

 

estremi cronologici dei documenti

 1967-2007

 

soggetto produttore

Carlo Giantomassi (nato nel 1942) e Donatella Zari (1949-2016)

biografia

Carlo Giantomassi nasce ad Ancona l’11 novembre del 1942. Si diploma presso l'Istituto Centrale del Restauro di Roma nel 1966. Segue corsi di perfezionamento nei cantieri di Assisi (cappella della Maddalena, transetto destro e vele della Basilica Inferiore) con l'I.C.R. nel 1967 e 1968.
Donatella Zari nasce a Pisa il 22 maggio del 1949. Si diploma presso l'Istituto Centrale del Restauro di Roma nel 1970. Ottiene una borsa di studio dall'Istituto di Storia ed Arte di Roma che le consente il perfezionamento presso l'I.C.R.
Carlo Giantomassi e Donatella Zari eseguono lavori separatamente sino al 1978. Nel biennio 1979-1980 Giantomassi lavora nella Tecni.Re.Co, cooperativa da lui presieduta. Poi dal 1980 sino al 2007 si uniscono in società. Giantomassi e Zari hanno anche avuto numerose esperienze d’insegnamento: negli anni 1974-75 e 1975-76 sono docenti di restauro e conservazione al Corso per Addetti alla Manutenzione dei Beni culturali di Spoleto, svolgono consulenze e presentano interventi alla Scuola di Conservazione e Restauro di Botticino. Effettuano inoltre seminari sul restauro presso la Scuola per l'Artigianato ed il Restauro di Roma e presso la sede UNESCO di Venezia. Insegnano al corso per il Restauro dei Dipinti Murali presso l'ICCROM e sul restauro lapideo ai corsi di perfezionamento dell'I.C.R. Carlo Giantomassi tiene alcune lezioni di tecnica pittorica presso diverse università italiane, e per la Yale University presso l'ICCROM. Entrambi partecipano con relazioni a vari congressi sulla Conservazione e Restauro. Nei 1979 hanno ricevuto il premio tecnico-scientifico Zanotti Bianco di Italia Nostra per il restauro degli affreschi del Pinturicchio a Spello, e nel 2004 il Premio Nazionale D’Eccellenza Profeti in Patria. Dal 1998 al 2000 partecipano come docenti a corsi di restauro in Spagna. Nel 2000 Giantomassi è chiamato come consulente a far parte della Commissione per il restauro del Cason del Buen Retiro di Luca Giordano nel Museo Nazionale del Prado a Madrid. Nel 2007 hanno tenuto conferenze in Colombia a Cartagena per conto dell’IIC e l’Università Cattolica di Bogotà.

 

storia archivistica

Il fondo attualmente è in deposito temporaneo presso l’Università di Roma Tre, Dipartimento di Studi Storico-Artistici, Archeologici e sulla Conservazione.

 

modalità di acquisizione

L’archivio Carlo Giantomassi e Donatella Zari è stato donato all’Associazione Giovanni Secco Suardo dagli stessi Giantomassi e Zari in data 17 settembre 2007.

 

contenuto

Il fondo documenta l’attività professionale dei restauratori Carlo Giantomassi e Donatella Zari.
Il fondo comprende documenti cartacei, fotografie, diapositive e materiali digitali relativi all’intero arco della loro attività, svoltasi tra il 1967 ed il 2007. I fascicoli sono ordinati per intervento di restauro secondo un criterio topografico.
Molto consistente è la presenza di documentazione fotografica relativa ai restauri effettuati: oltre 150.000 stampe fotografiche in bianco e nero e relativi negativi, e 150.000 diapositive a colori.
Sono presenti anche formati CD e DVD che documentano interventi di restauro.

 

 consultabilità

Consultabilità da valutarsi solo ed esclusivamente previa richiesta scritta tramite lettera, fax o e-mail all’Associazione.

Menu orizzontale