Stato dell’arte

 

AREA FONTI PER LA STORIA DEL RESTAURO

All’interno del modulo AR.CO. il lavoro finora realizzato è stato effettuato sugli archivi acquisiti di:

  • Giuseppe Arrigoni (Bergamo 1915 –Bergamo 2006),
  • Antonio Benigni (Bergamo 1939 - ),
  • Arnolfo Crucianelli (Bahia Blanca, Argentina 1910 – Macerata 1991),
  • Vito Mameli (Cagliari 1885 – Roma 1977),
  • Andrea Mandelli (Bergamo 1921 - ),
  • Mauro Pellicioli (Bergamo 1887 – Bergamo 1974)

All’interno del modulo FONTI il lavoro finora realizzato è stato effettuato presso i seguenti archivi lombardi (distinti per classe di istituto conservatore):

  • Archivio della Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Milano (sezione Archivio Vecchio, Archivio Nuovo, Sezione Archivio corrente - in parte);
  • Archivio di Stato di Bergamo (indice delle Parti dell’Archivio Notarile);
  • Archivio di Stato di Mantova (Scalcheria e Amministrazione di Palazzo Ducale, Magistrato Comunale Antico, Regia Intendenza Politica, Intendenza Provinciale di Finanza, Camera di Commercio, Archivio della Società Amici di Palazzo Ducale);
  • Archivio Storico Comunale di Mantova (Atti secolo XIX, Atti secolo XX, Protocollo riservato);
  • Archivio dell’Accademia Carrara di Bergamo (Sezione Archivio Storico - alcune Serie, Archivio di Deposito e Corrente - alcune Serie);
  • Archivio della Biblioteca Civica “Angelo Mai” di Bergamo (Sezione Manoscritti - Epistolario Lochis, Archivio Storico Comune di Bergamo - alcuni fascicoli);
  • Archivio Storico della Provincia di Bergamo (Archivio Storico, Archivio di Deposito);
  • Archivio dell’Accademia Virgiliana di Mantova.

AREA RICERCA PER LA STORIA DEL RESTAURO

Per quanto concerne il modulo RES.I. il lavoro finora realizzato è stato :

  • Prima campagna (1998-1999) di rilevamento dati e schedatura al fine di testare il prototipo
  • Campagna di schedatura (1999-2000), realizzata da un gruppo di schedatori che, partendo da studi e ricerche già effettuate in occasione di loro tesi di laurea o diploma di specializzazione, hanno svolto un’attività di ricognizione, rilevazione di dati documentari e bibliografici relativi alla figura e all’attività professionale di restauratori
  • Campagna di schedatura nel Lazio (anni 1999-2001) basata su una ricognizione degli eventi di restauro su opere di scultura e pittura, a Roma, tra la metà del Settecento e la metà dell’Ottocento. Tale lavoro, inserito in un programma di ricerca cofinanziata dal MURST (anno 1999), è stato realizzato da un Gruppo di Ricercatori dall’Università di Roma “La Sapienza”, coordinato da Marisa Dalai Emiliani e Orietta Rossi Pinelli
  • Campagna di schedatura (2000-2002), realizzata da un gruppo di schedatori che, partendo da studi e ricerche già effettuate in occasione di loro tesi di laurea o diploma di specializzazione, hanno svolto un’attività di ricognizione, rilevazione di dati documentari e bibliografici relativi alla figura e all’attività professionale di restauratori
  • Campagna di schedatura (2003), realizzata da un gruppo di schedatori che, partendo da studi e ricerche già effettuate in occasione di loro tesi di laurea o diploma di specializzazione, hanno svolto un’attività di ricognizione, rilevazione di dati documentari e bibliografici relativi alla figura e all’attività professionale di restauratori
  • Campagna di schedatura (2004) relativa alla figura di Antonio De Mata
  • Campagna di schedatura (2004) presso l’Archivio dell’Istituto Centrale per il Restauro, sotto la direzione scientifica da Giuseppe Basile, che ha previsto un’attività di ricognizione e rilevazione dei dati documentari in relazione a specifici interventi di restauro realizzati dall’I.C.R.
  • Campagna di ricerca e schedatura (2002-2004), realizzata all’interno del programma di ricerca cofinanziato dal M.I.U.R. e dai seguenti atenei:
    • Università degli Studi “La Sapienza” di Roma (responsabile Orietta Rossi Pinelli)
    • Università degli Studi di Torino (responsabile Michela Di Macco)
    • Università degli Studi di Siena (responsabile Bernardina Sani)
    • Università degli Studi di Pisa (responsabile Donata Levi)
  • Campagna di schedatura (2004) basata sulle informazioni reperite da materiale bibliografico e dall’attività svolta nell’ambito del modulo FONTI
  • Campagna di schedatura (2005) dell’archivio privato di Gianluigi Colalucci
  • Campagna di ricerca e schedatura (2004-2006), realizzata all’interno del programma di ricerca cofinanziato dal M.I.U.R. e dai seguenti atenei:
    • Università degli Studi di Roma (responsabile Orietta Rossi Pinelli)
    • Università degli Studi di Siena (responsabile Bernardina Sani)
    • Università degli Studi di Torino (responsabile Michela Di Macco)
    • Università degli Studi di Udine (responsabile Donata Levi)
  • Campagna di ricerca e schedatura (2004-2006), realizzata all’interno del programma di ricerca cofinanziato dal M.I.U.R. e dai seguenti atenei:
    • Università degli Studi di Lecce (responsabile Regina Poso)
    • Università degli Studi di Napoli “Federico II” (responsabile Arturo Fittipaldi)
    • Università degli Studi di Palermo (responsabile Mariny Guttilla)
  • Campagna di schedatura (2006-2007) dell’archivio privato di Andrea Mandelli
  • Campagna di schedatura (2006-2007) dell’archivio privato di Mauro Pellicioli
  • Campagna di ricerca e schedatura (2007-2009), realizzata all’interno del programma di ricerca cofinanziato dal M.I.U.R. e dai seguenti atenei:
    • Università degli Studi di Roma (responsabile Orietta Rossi Pinelli)
    • Università degli Studi di Macerata (responsabile Patrizia Dragoni)
    • Università degli Studi di Siena (responsabile Bernardina Sani)
    • Università degli Studi di Torino (responsabile Michela Di Macco)

 

Menu orizzontale