Hadji Piada. Un'architettura religiosa dimenticata

Hadji Piada. Un'architettura religiosa dimenticata 

Hadji Piada, Afghanistan
2006 - 2016

 

 

 
Progetto scientifico finalizzato allo studio, alla conservazione ed al consolidamento strutturale dell’antica moschea di Hadji Piada (VII secolo), nel nord dell’Afghanistan, in prossimità della città di Mazar I Sharif. Di straordinaria levatura artistica e architettonica, la moschea è situata in una regione che in un antico passato costituiva uno dei centri nevralgici dei traffici commerciali tra l’Europa e l’Oriente e la cui città più importante, Balkh, fu fondata da Alessandro il Macedone. Eccezionale architettura religiosa per molti secoli dimenticata e sconosciuta agli studiosi europei fu scoperta nel 1969 dalla studiosa sovietica Lisa Golombek nel corso di una missione di studio.

Oltre all’Associazione Giovanni Secco Suardo partecipano al progetto la DAFA (Delegazione Archeologica Francese in Afghanistan) ed il  Dipartimento di Costruzioni dell'Università di Firenze.

 

Menu orizzontale